La magia dei Piani di Artavaggio

Escursione in montagna

La magia dei Piani di Artavaggio

Ottima scelta, passare un pò di tempo a contatto con la natura è utile a nutrire mente e corpo e perché no è anche un modo per divertirsi, visto che la neve rende felici grandi e piccini!

Il luogo magnifico di cui ti parlerò in questo articolo sono i piani di Artavaggio, una località di montagna della Valsassina situata a 1650 metri di altezza.

 

PIANI DI ARTAVAGGIO

I piani di Artavaggio fanno parte dello stesso comprensorio sciistico di Bobbio e della Valtorta, si raggiungono grazie alla funivia gestita dalla ITB dal paese di Moggio, in provincia di Lecco.

CONTROLLA ORARI E PREZZI SUL SITO PRINCIPALE.

E’ possibile lasciare l’auto in uno dei parcheggi liberi che ci sono nelle immediate vicinanze per poi salire con la funivia. Una volta arrivati su vi si aprirà uno scenario incredibile. La neve qui è solo naturale ed avrete una veduta panoramica spettacolare su Prealpi OrobieGrigne monte Resegone!

ATTIVITA’

I piani di Artavaggio sono frequentati tutto l’anno e sono considerati una palestra a cielo aperto, tante sono le attività a disposizione:

  • trekking e mountainbike – (d’estate, consulta questo sito per sapere di più sul noleggio bici e e-bike)
  • corsi di scii per bambini – (con tapis roulant per la risalita)
  • bob e slittino – (con tapis roulant)
  • scialpinismo e ciaspole

 

CIASPOLE

Le ciaspole sono la principale attrattiva dei Piani di Artavaggio, e richiamano persone da tutta la Lombardia. Partendo dalla funivia potrete salire seguendo comodi percorsi fatti di saliscendi sino al Rifugio Nicola (circa 1900 m), oppure continuare sino al Monte Sodadura (2010 m).

Le vie sono tracciate da personale specializzato e sono facilmente riconoscibili grazie agli appositi cartelli. La peculiarità di questi percorsi è quella di essere accessibili a tutti, non serve infatti essere allenati o esperti, sono veramente adatti a tutti i livelli ed anche a delle uscite in famiglia. Grazie infatti all’alternanza di pianori e dislivelli più ripidi potrete fermarvi quando volete ed il percorso non dura molto, in soli 40 minuti dovrete aver raggiunto il rifugio nicola.

 

ATTREZZATURA

Organizzare un’escursione con le ciaspole ai Piani di Artavaggio è molto semplice. Se non siete attrezzati niente paura, all’arrivo della funivia troverete vari negozietti dove poter effettuare il noleggio, con circa 8 euro avrete le vostre ciaspole con annesse racchette.

Le ciaspole vanno indossate sopra alle vostre scarpe (mi raccomando solo scarponcini da neve impermeabili, se alti è meglio per garantire l’impermeabilità), si legano attraverso dei lacci e sono dotate di un sistema di sgancio sul tallone che vi permetterà una camminata più agevole in salita e su neve fresca.

Insieme vi verranno date in dotazione anche le racchette, ovvero dei bastoncini di plastica con annessi ramponcini per una presa ideale su neve ghiacciata. Le racchette sono indispensabili per la vostra escursione con le ciaspole, perché vi permetteranno un miglior equilibrio durante la vostra camminata, e quindi un miglior allenamento.

 

NELLO ZAINO

Per una più completa organizzazione della vostra giornata è importante sapere cosa mettere nello zaino. Un abbigliamento tecnico, caldo ed impermeabile, è indispensabile. Non vestitevi troppo pesante, ma è preferibile a strati.

Pantaloni da scialpinismo, maglia termica, pile e piumino leggero sono più che sufficienti, o in alternativa, se l’avete, va bene anche una classica tuta da scii. Non dimenticatevi poi di calze pesanti, guanti impermeabili, berretto ed occhiali da sole.

Nello zaino portate sempre con voi una maglia di ricambio, una bottiglia d'acqua ed un kit di primo soccorso.

COSA MANGIARE

Se avete portato con voi il pranzo a sacco equipaggiatevi anche di un telo impermeabile, potrete stenderlo dove volete e consumare il vostro pasto davanti ad una cornice naturalistica bellissima!

Se, al contrario, volete mangiare in uno dei rifugi del posto, ai piani di Artavaggio ne troverete due dove poter consumare un pasto delizioso.

  1. Rifugio Nicola
  2. Rifugio Sassi Castelli

 

Da entrambi troverete piatti tipici e con prodotti locali. Non manca mai la polenta, pizzoccheriformaggi e salumi localidolci fatti in casa e vini della vicina valtellina. 

Per chi ha più di una giornata a disposizione può anche rimanere a dormire qui, i rifugi infatti offrono delle stanze calde e confortevoli, che renderanno il vostro soggiorno ancora più magico!