Giornata mondiale dell’alimentazione: è tempo di cambiare

Il 16 ottobre si celebrerà la 74° Giornata mondiale dell’alimentazione.Ogni anno si sceglie un tema dedicato a questa giornata e quello scelto quest’anno è #Famezero.

Giornata mondiale dell’alimentazione: è tempo di cambiare

Il 16 ottobre si celebrerà la 74° Giornata mondiale dell’alimentazione.
I istituita dalla FAO il 16 ottobre 1945, questa iniziativa ha un duplice scopo: combattere la fame nel mondo e allo stesso tempo occuparsi del sistema alimentare globale.

Ogni anno si sceglie un tema dedicato a questa giornata e quello scelto quest’anno è #Famezero.
Non si vuole soltanto ridurre la fame sfamando tutti, ma si vuol dare ad ogni individuo la possibilità di accedere ad un’alimentazione sana e sostenibile che faccia bene sia a noi che al nostro pianeta.

Perché proprio questi obiettivi?

Le nostre abitudini alimentari sono cambiate: si prediligono cibi con gran quantità di zuccheri e farine raffinate a verdura e frutta di stagione; si predilige, soprattutto nelle aree urbane, il mangiare fuori alla cucina casalinga; si conduce una vita più sedimentaria.

Queste abitudini ci portano incontro a rischi per la nostra salute e a malattie come il diabete, problemi al cuore e alcuni tipi di cancro.
Malattie che portano, purtroppo, ad un elevato numero di decessi ogni anno e che mettono in difficoltà anche il sistema sanitario nel mondo.

Non solo.

Un'altra causa della malnutrizione è data dal preferire le colture intensive e più redditizie agli alimenti freschi e prodotti localmente che, unita al cambiamento climatico, stanno portando alla scomparsa della biodiversità. Ciò significa che un terzo delle piante necessarie alla nostra alimentazione è scomparso.
È importante che si garantisca una diversificazione delle coltivazioni per assicurare sia una sana e corretta alimentazione sia per tutelare l’ambiente.

Oggi si pone l’attenzione su questi temi attivando una serie di iniziative in questa direzione:

  • Incentivando l’investimento delle aziende private, nel settore agricolo nel rispetto delle leggi e delle norme
  • Sensibilizzando l’opinione pubblica, motivandola nella scelta di una corretta e sana alimentazione a uno stile di vita meno sedentario e più attivo
  • Educare i giovani di oggi ad una sana alimentazione affrontando queste tematiche anche a scuola
  • I governi devono affrontare il problema della malnutrizione alla radice garantendo con una serie di interventi cibo sano e sostenibile per tutti dando più importanza ai metodi di lavorazione attenti alla nutrizione. Inoltre, devono aumentare disponibilità e accessibilità ad alimenti che permettano una dieta corretta.

Noi cosa possiamo fare nel nostro piccolo?

Possiamo:

  • Scegliere di mangiare a casa anziché andare a cena fuori
  • Preparare spremute o dolci anziché acquistarle prodotti con elevate quantità di zuccheri
  • Lasciare il divano e la tv per fare una passeggiata e stare all’aria aperta
  • Costruire un piccolo orto e coltivare qualcosa.

Abbiamo tutti una scelta e questa giornata ci fa capire, soprattutto adesso, che bisogna cambiare il nostro stile di vita. Non solo per la nostra salute, ma anche per il pianeta.

Se vuoi idee su come e cosa peparare segui il nostro account su Instagram @volgosapori . Ogni giorno condividiamo i piatti preparati dai nostri follower.